Dolori articolari 

Risultati 1 - 4 sur 4
Mostrando 1 - 4 of 4 elementi

Il dolore alle articolazioni è comune (1 francese su 3), soprattutto durante l'invecchiamento, dove spesso è attribuito all'osteoartrosi, ma occorre sempre un'attenta indagine per identificare la causa.

Nessun farmaco verrà consegnato al di fuori della Francia. Disponibile solo presso la farmacia di Perpignan (Francia).

Soin-et-nature.com, la tua bio farmacia approvata da ARS ti offre di acquistare online il tuo medicinale per i dolori articolari . Commenta la tua esperienza di acquisto nella tua bio farmacia online con le recensioni verificate del nostro partner.

Acquista i tuoi farmaci per i dolori articolari nelle farmacie

Con circa 400 articolazioni, il corpo umano è una macchina mobile e flessibile, che di solito rimane ben oliata fino alla fine dei 50 anni. Da questa età le articolazioni subiscono le conseguenze dell'invecchiamento, in particolare il degrado della cartilagine e l'indurimento di alcuni tessuti artricolari.

Dovresti sapere che le articolazioni , che sono i punti di unione tra le diverse ossa del corpo, sono strutture complesse contenenti vari tessuti: tessuto connettivo (supporto), cartilagine, membrane, fluido (liquido sinoviale), legamenti ...

Questi sono i dolori più comuni nell'uomo, sia acuti che cronici, derivanti da un fenomeno infiammatorio o traumatico. Riguardano tutti, dall'atleta al sedentario, dal bambino piccolo all'anziano. Chi non ha mai avuto, a seconda dell'età, torcicollo, lombalgia o distorsione, crampi muscolari, reumatismi o artrosi?

Diversi tipi di dolori articolari

Ogni articolazione è composta da elementi strettamente correlati e interdipendenti.

  • Cartilagine : questo tessuto connettivo, che copre la superficie articolare, costituisce l'interfaccia tra due pezzi di osso. Deve essere rigida, ma anche deformabile, per garantire un'armoniosa distribuzione delle pressioni esercitate sul giunto.
  • La membrana sinoviale : secerne il liquido sinoviale o "sinovia" che funge da lubrificante nell'articolazione. Quando la synovia viene sintetizzata in una quantità troppo grande, provoca il gonfiore dell'articolazione. Appare il dolore, dovuto alla sovrapressione.
  • Legamenti : un legamento è una fascia di tessuto connettivo costituita principalmente da lunghe molecole di collagene.
  • Tendini : consentono ai muscoli di adattarsi alle ossa. Il loro ruolo è fondamentale perché i tendini non sufficientemente stimolati o, al contrario, logorati dall'eccessiva attività fisica o dal sovrappeso non saranno più in grado di supportare l'articolazione nei suoi movimenti. Tutto lo sforzo verrà quindi distribuito solo sulla cartilagine e sull'articolazione che si deteriorerà rapidamente.

Il dolore articolare è il dolore associato al danno a uno dei componenti dell'articolazione : la cartilagine (il tessuto scivoloso che copre le superfici di contatto delle ossa di un'articolazione), l' osso sotto la cartilagine (osso sotto il condrale), la capsula articolare (membrana che circonda l'articolazione), membrana sinoviale (rivestimento che riveste l'interno della capsula e secerne il liquido sinoviale), strutture simili a menisco in alcune articolazioni e legamenti che collegano i muscoli delle articolazioni alle ossa.
Di solito, il dolore articolare è suscitato dal movimento, compresi i movimenti passivi (senza contrazione muscolare) e delicati dell'articolazione. Il dolore può anche limitare questo movimento passivo in alcuni casi (frattura, osteite). È quindi necessario fare attenzione che i muscoli siano completamente rilassati per eliminare qualsiasi risveglio di un dolore che altrimenti sarebbe di origine muscolare o tendinea (durante la contrazione riflessa dei muscoli).

Diversi farmaci per trattare i dolori articolari

Gli analgesici, chiamati anche analgesici, sono usati per combattere il dolore . Quelli che lavorano nel sito stesso del dolore dell'osteoartrosi, cioè l'articolazione, sono chiamati analgesici periferici . Alcuni farmaci antinfiammatori non steroidei a basso dosaggio possono essere utilizzati anche per alleviare il dolore.

Ce ne sono altri che influenzano il modo in cui il dolore viene percepito nel cervello. Sono chiamati analgesici centrali (tramadolo, codeina a basso dosaggio, ecc.). Hanno un'azione migliore dei precedenti e dovrebbero essere offerti solo se gli analgesici periferici non sono riusciti ad alleviare il dolore.

Gli analgesici centrali "forti" sono molto raramente necessari nell'osteoartrosi. Se il medico deve prescriverli, lo farà secondo regole d'uso molto rigide.

Come scegliere il trattamento per alleviare i dolori articolari ?

  • Nell'artrite settica , l'articolazione verrà perforata con un lavaggio articolare, quindi verrà immobilizzata e verrà avviata una terapia antibiotica che verrà quindi adattata ai risultati della coltura.
  • In caso di artrite microcristallina , il trattamento sarà antinfiammatorio (colchicina con farmaco antinfiammatorio non steroideo) e analgesico (analgesico), insieme all'immobilizzazione e all'applicazione di impacchi di ghiaccio. È possibile alleviare con iniezioni intra-articolari di corticosteroidi (infiltrazione intra-articolare di corticosteroidi), soprattutto se ci sono solo una o 2 articolazioni da alleviare.
    I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) sono efficaci e possono essere utilizzati in assenza di controindicazioni (ulcera gastrica, insufficienza cardiaca o renale, trattamento anticoagulante).
  • In caso di reumatismi infiammatori, il trattamento sarà antinfiammatorio e analgesico in attesa dell'efficacia di un trattamento cosiddetto "di base" (attivo contro la malattia), che verrà immediatamente istituito ma la cui efficacia sarà solo raggiunta in poche settimane.
    In caso di coinvolgimento di un numero limitato di articolazioni, è anche possibile considerare un'infiltrazione intra-articolare di corticosteroidi. Lo scarico dell'articolazione interessata non è obbligatorio.
  • Nei casi di artrite infiammatoria, il trattamento si basa sul riposo dell'articolazione combinato con un trattamento antinfiammatorio e analgesico. La scarica dell'articolazione interessata può essere discussa a livello dell'anca e del ginocchio in caso di riacutizzazione infiammatoria.
  • In caso di coinvolgimento di un numero limitato di articolazioni, è anche possibile considerare un'infiltrazione intra-articolare di corticosteroidi. In caso di artrosi diversa da un focolaio, il trattamento prevede semplici antidolorifici e riabilitazione con formazione in economia articolare.

(Fonte: https://www.pourquoidocteur.fr/Symptome/47-Douleurs-articulaires-elles-ne-sont-pas-toutes-liees-al-arthrose/p-55-QUE-FAIRE-Douleurs-articulaires )

Precauzioni per l'uso con analgesici

L'ibuprofene (Advil, Motrin, marchi di casa) e il naprossene (Aleve, marchi di casa) sono due farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) disponibili senza prescrizione medica. Oltre a ridurre il dolore come il paracetamolo, agiscono anche sull'infiammazione (gonfiore). Sono una buona scelta per alleviare i sintomi dell'AR e dell'osteoartrite.

I FANS possono essere irritanti per lo stomaco, quindi è importante assumerli sempre con il cibo e non superare mai la dose e la frequenza consigliate. I FANS potrebbero non essere adatti per alcune persone (comprese le persone con malattie cardiache, problemi digestivi o insufficienza renale). Pertanto, se hai problemi di salute, dovresti consultare il farmacista o il medico prima di prenderli.

I FANS topici possono essere utilizzati anche per alleviare l'artrosi, a seconda dell'area interessata. Diclofenac gel (Voltaren emulgel®) è disponibile senza prescrizione medica. Riduce il dolore e l'infiammazione a livello locale ed è scarsamente assorbito nel sangue, il che gli conferisce meno effetti collaterali e controindicazioni rispetto ai FANS assunti per via orale. È comunque importante discuterne l'uso con il proprio medico.

  • Gli analgesici periferici sono generalmente ben tollerati. Tuttavia, è necessario prestare attenzione a non superare la dose massima indicata dal medico ed elencata sulla prescrizione.
  • Sebbene siano rari, gli effetti collaterali imprevedibili possono essere causati da analgesici periferici (problemi al fegato, allergie, ecc.), Il medico li conosce e le prescriverà il medicinale più adatto.
  • Gli analgesici centrali possono essere responsabili di sonnolenza, nausea, costipazione e vertigini. Questi analgesici dovrebbero essere sotto controllo medico. Segui attentamente la prescrizione del tuo medico e non esitare a condividere qualsiasi domanda tu abbia.
  • Non combinare due analgesici da solo senza il consiglio del medico , questo di solito non è necessario e aumenta il rischio di effetti collaterali.

Consiglio del tuo farmacista

  • Attività fisica

L'attività fisica è alla base della gestione dell'osteoartrosi e completa quella dell'AR. Il semplice fatto di muovere l'articolazione interessata porta benefici in termini di riduzione del dolore e maggiore mobilità. Quando l'esercizio è accompagnato da una perdita di peso , i benefici sono ancora maggiori poiché una riduzione del carico sull'articolazione interessata, come il ginocchio, riduce i sintomi dell'osteoartrosi.

  • Calore

La terapia del calore può aiutare ad alleviare il dolore. Si consiglia di applicare un impacco caldo (ad esempio, una borsa "magica" o una borsa dell'acqua calda) sulla zona dolente per 10-15 minuti, ripetendo ogni 1 o 2 ore per alcuni giorni. Anche un bagno caldo può dare sollievo. Prima di applicare il calore, assicurarsi di non avere controindicazioni a questa terapia consultando un operatore sanitario.

  • Rilassamento e stress e gestione del sonno

La pratica di diverse tecniche chiamate "cognitive" può essere eseguita per interrompere il ciclo del dolore. Gli esercizi di rilassamento muscolare aiutano, tra le altre cose, a rendere alcuni movimenti meno dolorosi e più facili da eseguire, mentre gli esercizi di rilassamento abbassano il livello di stress causato dal dolore.

Infine, è importante combattere la stanchezza, uno dei sintomi del dolore cronico. Se hai problemi a dormire, parla con il tuo farmacista. Possono darti consigli per migliorare la tua igiene del sonno e assicurarti che i tuoi farmaci siano adatti per alleviare il dolore durante la notte.

  • In caso di dolore cronico (artrosi per esempio), l'assunzione di analgesici a intervalli regolari può calmare il dolore in modo più efficace rispetto all'assunzione su richiesta, "quando fa male".
  • Si raccomanda di non utilizzare analgesici per più di cinque giorni senza consultare un medico .
  • È meglio non prendere un analgesico oppioide (codeina e derivati della morfina) senza il consiglio del medico. Questo tipo di farmaco può ritardare una diagnosi mascherando il dolore.
  • Non esitare a contattare nuovamente il medico se il trattamento prescritto non fornisce sufficiente sollievo dal dolore.

Partenza veloce!

Acquisto veloce

Risparmiare tempo utilizzando il modulo d'ordine rapido. Con pochi click, si può facilmente ordinare i tuoi riferimenti preferiti.

Formulaire de commande rapide

Vantaggi Soin et Nature La nostra qualità e la sicurezza garantita
farmacisti
esperti
dati
criptato
pagamento
sicuro
pacco
seguire
A vostra
ascolto