0
Pranarom olio essenziale di cardamomo

Pranarom olio essenziale di cardamomo

Marchio : Pranarom Pranarom
10,90 € IVA esclusa 11,49 € IVA INCLUSA
In magazzino
Riferimento : 5420008502361
Guadagna 11 punti fedeltà acquistando questo prodotto
Per aggiungere questo prodotto a un elenco è necessario aver effettuato il login. Accesso clienti

Pranarom Cardamomo Olio essenziale 5 ml in farmacia bio commento sulle raccomandazioni per l'uso e il dosaggio con il nostro partner Avis controllato dopo l'acquisto.

A cosa serve l'olio essenziale di cardamomo Pranarom?

L'olio essenziale di cardamomo di Pranarom può essere utilizzato in caso di :

  • Disturbi digestivi: aerofagia, gas, gonfiore, dispepsia, colite spasmodica, vermi intestinali, parassiti, ecc.
  • Disturbi broncopolmonari: congestione, bronchite cronica, raffreddore, muco, ecc.
  • Stanchezza generale,

Il cardamomo è una pianta erbacea con semi molto utilizzata in cucina come spezia. È originaria dell'India, più precisamente della costa di Malabar, dove si trovano le montagne del Cardamomo, da cui prende il nome.

L'olio essenziale di cardamomo possiede numerose virtù:

  • Stimolante della digestione e dell'appetito : migliora la digestione, aiuta a espellere i gas intestinali e stimola l'appetito.
  • Antispasmodico : calma gli spasmi muscolari grazie alle molecole di acetato di terpenile, che inibiscono il processo di attivazione degli spasmi.
  • Espettorante: stimola le ghiandole delle mucose delle vie respiratorie, liquefacendo le secrezioni e favorendone l'espulsione. Consigliato in caso di tosse stizzosa.
  • Antisettico e vermifugo: azione antinfettiva, efficace contro i parassiti intestinali.

L'olio essenziale di cardamomo è noto per le sue proprietà tonico-digestive. Stimola la digestione favorendo la secrezione di enzimi digestivi, che contribuiscono a una migliore assimilazione dei nutrienti. Inoltre, aiuta a espellere i gas intestinali e stimola l'appetito, rendendolo un alleato prezioso per il benessere digestivo.

L'acetato di terpenile presente nell'olio essenziale di cardamomo gli conferisce proprietà antispasmodiche e neurotrope. Questa molecola agisce sul sistema nervoso, contribuendo a scatenare gli spasmi muscolari. Aiuta a sopprimere o a calmare gli spasmi muscolari e il dolore associato, fornendo un efficace sollievo.

L'1,8 cineolo, noto anche come eucaliptolo, presente nell'olio essenziale di cardamomo gli conferisce proprietà espettoranti e anticatarrali. Questa molecola stimola le ghiandole delle mucose delle vie respiratorie, aiutando a fluidificare le secrezioni e a espellerle dalle vie respiratorie. È particolarmente utile per alleviare disturbi respiratori come tosse e raffreddore.

L'1,8 cineolo presente nell'olio essenziale di cardamomo gli conferisce anche proprietà antisettiche e antielmintiche. Questa molecola ha un'azione antinfettiva che combatte le infezioni batteriche e fungine. L'olio essenziale di cardamomo è anche efficace contro i parassiti intestinali, offrendo protezione contro le infestazioni parassitarie.

Il laboratorio di aromaterapia Pranarom offre anche l'olioessenziale di Vetiver al miglior prezzo nella nostra farmacia online.

Indicazioni per l'uso e dosaggio

L'olio essenziale di cardamomo è molto piacevole da diffondere grazie al suo profumo canforato e speziato, una fragranza sottile e gourmand che risveglierà i vostri sensi.

Per l'applicazione sulla pelle, diluire al 20% in un olio vegetale.

Esprimi la tua opinione sui consigli d'uso e sul dosaggio dell'olio essenziale di Pranarom Cardamomo con il nostro partner Opinioni verificate dopo l'acquisto.

Precauzioni d'uso

  • Sconsigliato alle donne sotto i 3 mesi di gravidanza.
  • Può essere utilizzato sotto forma di vapore, applicato sulla pelle, per via interna o per olfatto. Attenzione, però, perché l'applicazione sulla pelle può essere irritante: prima dell'uso, fare una prova sulla piega del gomito.
  • Gli epilettici e gli asmatici dovrebbero consultare un medico prima di utilizzare questo olio essenziale.

Qual è la sua composizione?

Cromatografia biochimica (componenti principali): Ossidi terpenici: 1,8-cineolo (30,77%) Esteri terpenici: acetato di terpenile + alfa-terpineolo (41,33%), acetato di linalile (4,80%), acetato di geranile (0,46%)... Monoterpenoli: linalolo (5,01%), geraniolo (0,85%), terpinen-4-olo (1,00%)... Monoterpeni: sabinene (4,00%), mircene (1,98%), limonene (2,43%), alfa-pinene (1,85%), beta-pinene (0,38%), paracimene (0,14%)... Altri composti: nerale (0,29%), geraniale (0,39%), trans-nerolidolo (0,77%).

Nome botanico: Elletaria cardamomum

Parte della pianta estratta: Semi

Metodo di produzione: Distillazione completa in corrente di vapore

Presentazione

L'olio essenziale di cardamomo Pranarom è disponibile in un flacone da 5 ml.

I nostri consigli e i consigli degli esperti in farmacia

Consigli utili:

In caso di digestione difficile o aerofagia: 2 gocce di olio essenziale di cardamomo biologico 2 volte al giorno, con un po' di miele o su una pastiglia da mettere sotto la lingua, al momento dei pasti.

Diffusione: se diffuso nell'aria, l'olio essenziale di cardamomo purifica gli ambienti grazie alle sue potenti proprietà antibatteriche.

Per un alito fresco: 1 goccia su una compressa neutra dopo i pasti.

Soffrite di stitichezza?

1 goccia in 4 gocce di olio vegetale, applicata sulla parte bassa della schiena due volte al giorno.

I consigli dei nostri naturopati

Olio essenziale di camomilla, dall'incoronazione divina alla nobiltà druidica Olio essenziale di camomilla, dall'incoronazione divina alla nobiltà druidica

Le virtù dei fiori di camomilla sono note fin dalla notte dei tempi. Pur non essendo di origine romana, la tradizione vuole che sia stato chiamato così perché un botanico e medico tedesco Camerarius lo riscoprì nel XVI secolo a Roma. Il capolino viene utilizzato in erboristeria, tradizionalmente per facilitare la digestione . Nella liquirizia dona un sapore amaro agli aperitivi. La sommità fiorita, dal canto suo, viene…

Leggi l'articolo sul blog
Pukka e Vitaflor rivisitano le tisane salutari Pukka e Vitaflor rivisitano le tisane salutari

Le piante sono state utilizzate fin dalla notte dei tempi per alleviare e curare diversi disturbi. Schiacciate, sotto forma di compresse, capsule, polveri, gommosi, ecc. i rimedi a base di piante hanno assunto varie forme nel corso dei secoli. Ma la forma più popolare resta la tisana. Oltre a essere facili da consumare, consentono di estrarre più facilmente i principi…

Leggi l'articolo sul blog
Permeabilità intestinale: come riparare l'intestino Permeabilità intestinale: come riparare l'intestino

La permeabilità intestinale, spesso definita "leaky gut", è un concetto sempre più studiato nel campo della gastroenterologia e della medicina integrativa. Questa condizione si riferisce a uno stato in cui la barriera intestinale, normalmente impermeabile a determinate sostanze, diventa più permeabile. La barriera intestinale comprende il muco di superficie, uno strato epiteliale e le difese immunitarie. La sua funzione principale…

Leggi l'articolo sul blog
Consiglio Sanitario